>>Ugelli a Cono Pieno
Ugelli a Cono Pieno 2017-09-13T09:35:59+00:00

Project Description

Ugelli a Cono Pieno

AA

AE

AH

AL

AT

BA / BC

BB / BD

BE / BG

BE / BL

BF / BH

BR / BS / BT / BU

BV / BW

BX / BJ

CAS

CAY

CH

D

E

E-X

Ugelli a Cono Pieno

In un ugello a cono pieno le gocce sono distribuite all’interno di un volume conico il cui vertice coincide con l’orifizio dell’ugello. Tale forma di getto viene usata molto spesso, poiché permette di distribuire uniformemente una portata di liquido su di una superficie: un getto a cono pieno permette per esempio di distribuire uniformemente un liquido di raffreddamento su di un oggetto od una superficie immobile. Un altro impiego tipico è per esempio distribuire uniformemente delle goccioline in un certo volume, come nel caso di una torre di lavaggio fumi. A causa del grande numero di applicazioni diverse la gamma iniziale è evoluta in una più estesa e specializzata, dove un getto a spruzzo a cono pieno (o simile ad un cono pieno) si ottiene con metodi differenti.

Usano un vorticatore di forma speciale per dare una compenente di velocità rotatoria al liquido che fluisce attraverso l’ugello: a causa di ciò il liquido, all’uscita dall’orifizio si allarga per forza centrifuga fino ad ottenere la forma di getto richiesta. L’angolo del cono, che può variare da 15 a 120° è funzione sia del disegno dell’ugello che della pressione di alimentazione. Tali ugelli possono essere costruiti anche per produrre un getto quadro, con la forma piramidale del getto dovuta ad una speciale modifica dell’orifizio ugello. Nel progetto di un sistema occorre tenere conto dei seguenti due fattori:
1 – L’ampiezza dichiarata dell’angolo di spruzzo è misurata sul lato della sezione quadra.
2 – La sezione quadra della sezione di impatto ruota di un angolo dipendente dalla distanza dell’ugello e dalla pressione di alimentazione con riferimento alla sua posizione appena fuori dell’orifizio.

Producono un getto non definibile a rigore un cono pieno, trattandosi di una lamina liquida evolvente a spirale all’interno di un volume conico. La scarsa uniformità del getto è ampiamente compensata da una eccezionale resistenza alla occlusione, che ne fa la scelta di elezione in quei casi dove la sicurezza di funzionamento è di primaria importanza, per esempio in sistemi antincendio, o dove la sostituzione dell’ugello comporta spese e ritardi inaccettabili, come nelle torri di lavaggio fumi.

Questo tipo di getto viene impiegato in due casi, ovvero:
A – Quando è necessario avere una portata notevole con gocce fini, dato che gocce fini si ottengono normalmente con ugelli di piccola dimensione è necessario raggruppare più ugelli per ottenere la portata desiderata. Normalmente un ugello di piccole dimensioni, a parità di condizioni operative, produce gocce più fini di un ugello simile ma di dimensione maggiore. È il caso degli ugelli multipli serie CA.
B – Quando è necessario ottenere un angolo di getto ampio usando ugelli che normalmente ne producono uno stretto.
In questo caso la distribuzione delle gocce nel getto non è omogenea, ma si ottiene piuttosto una pluralità di getti stretti disposta in modo da meglio distribuirsi nel volume circostante. Per esempio gli atomizzatori a cono pieno largo.

UGELLI A CONO PIENO

www.pnr.eu
[email protected]
+39 0383 344611

AA

AE

AH

AL

AT

BA / BC

BB / BD

BE / BG

BE / BL

BF / BH

BR / BS / BT / BU

BV / BW

BX / BJ

CAS

CAY

CH

D

E

E-X

Ugelli a Cono Pieno

In un getto a cono pieno le gocce sono distribuite all’interno di un volume conico il cui vertice coincide con l’orifizio dell’ugello. Tale forma di getto viene usata molto spesso, poiché permette di distribuire uniformemente una portata di liquido su di una superficie: un getto a cono pieno permette per esempio di distribuire uniformemente un liquido di raffreddamento su di un oggetto od una superficie immobile. Un altro impiego tipico è per esempio distribuire uniformemente delle goccioline in un certo volume, come nel caso di una torre di lavaggio fumi. A causa del grande numero di applicazioni diverse la gamma iniziale è evoluta in una più estesa e specializzata, dove un getto a spruzzo a cono pieno (o simile ad un cono pieno) si ottiene con metodi differenti.

UGELLI A CONO PIENO CLASSICI (UGELLI A TURBOLENZA)

Usano un vorticatore di forma speciale per dare una compenente di velocità rotatoria al liquido che fluisce attraverso l’ugello: a causa di ciò il liquido, all’uscita dall’orifizio si allarga per forza centrifuga fino ad ottenere la forma di getto richiesta. L’angolo del cono, che può variare da 15 a 120° è funzione sia del disegno dell’ugello che della pressione di alimentazione. Tali ugelli possono essere costruiti anche per produrre un getto quadro, con la forma piramidale del getto dovuta ad una speciale modifica dell’orifizio ugello. Nel progetto di un sistema occorre tenere conto dei seguenti due fattori:
1 – L’ampiezza dichiarata dell’angolo di spruzzo è misurata sul lato della sezione quadra.
2 – La sezione quadra della sezione di impatto ruota di un angolo dipendente dalla distanza dell’ugello e dalla pressione di alimentazione con riferimento alla sua posizione appena fuori dell’orifizio.

UGELLI A SPIRALE (UGELLI A DEFLESSIONE)

Producono un getto non definibile a rigore un cono pieno, trattandosi di una lamina liquida evolvente a spirale all’interno di un volume conico. La scarsa uniformità del getto è ampiamente compensata da una eccezionale resistenza alla occlusione, che ne fa la scelta di elezione in quei casi dove la sicurezza di funzionamento è di primaria importanza, per esempio in sistemi antincendio, o dove la sostituzione dell’ugello comporta spese e ritardi inaccettabili, come nelle torri di lavaggio fumi.

UGELLI MULTIPLI A CONO PIENO (UGELLI A TURBOLENZA ED ATOMIZZATORI AD ARIA)

Questo tipo di getto viene impiegato in due casi, ovvero:
A – Quando è necessario avere una portata notevole con gocce fini, dato che gocce fini si ottengono normalmente con ugelli di piccola dimensione è necessario raggruppare più ugelli per ottenere la portata desiderata. Normalmente un ugello di piccole dimensioni, a parità di condizioni operative, produce gocce più fini di un ugello simile ma di dimensione maggiore. È il caso degli ugelli multipli serie CA.
B – Quando è necessario ottenere un angolo di getto ampio usando ugelli che normalmente ne producono uno stretto.
In questo caso la distribuzione delle gocce nel getto non è omogenea, ma si ottiene piuttosto una pluralità di getti stretti disposta in modo da meglio distribuirsi nel volume circostante. Per esempio gli atomizzatori a cono pieno largo.

PNR Italia 27058 Voghera (PV) Italy – Via Gandini 2
Phone: +39 0383 344611 Fax: +39 0383 212489 E-mail: [email protected]