>Ugelli Spruzzatori
Ugelli Spruzzatori 2017-09-05T13:02:19+00:00

Project Description

Ugelli Spruzzatori

Ugelli a Getto Piatto

Ugelli a Cono Pieno

Ugelli a Cono Cavo

Ugelli spruzzatori

Un ugello spruzzatore è un dispositivo che impiega l’energia di pressione di una vena liquida per frazionare il liquido in gocce, impartire alle stesse una certa velocità ed orientarle secondo una forma di getto ben definita. Le sue prestazioni possono essere rilevate e descritte con precisione secondo parametri tecnici ben definiti:
1. La portata di liquido in relazione al valore di pressione di alimentazione del liquido.
2. L’angolo di apertura del getto.
3. L’efficienza dell’ugello, ovvero il rapporto tra la energia cinetica del getto e l’energia utilizzata dall’ugello.
4. L’uniformità della distribuzione del getto sulla superficie bersaglio.
5. Il diagramma di distribuzione dimensionale delle gocce prodotte.
Ulteriori informazioni tecniche sono contenute nel nostro Manuale ‘Spray Handbook’.

Molte differenti tecniche possono essere usate per frazionare un liquido e produrre un getto a spruzzo, e praticamente tutte sono usate al giorno d’oggi per impieghi industriali. Gli ugelli in questo Catalogo possono funzionare secondo i seguenti principi.

1 UGELLI A PRESSIONE
È il tipo più semplice, nel quale il liquido viene alimentato a pressione in una camera sulla parete della quale è stato aperto un orifizio di forma adatta. Il getto prodotto ha forma, angolo di spruzzo e portata dipendenti dalla forma e dal grado di finitura dell’orifizio. Sono tipici ugelli a pressione gli ugelli a lama delle serie GA, J, GX e GY.

2 UGELLI A TURBOLENZA
In questi ugelli il liquido, prima di essere introdotto nella camera dove è ricavato l’orifizio passa attraverso un condotto che gli impartisce un movimento di rotazione: appena uscito dall’orifizio il getto si apre pertanto con una forma conica a causa della forza centrifuga che agisce sulle gocce. A seconda del disegno dell’ugello ed alla tecnica usata per impartire il movimento di rotazione, le gocce possono essere confinate alla sola superficie esterna del cono (getto a cono cavo) oppure essere distribuite con uniformità nell’intero volume del cono (getto a cono pieno). Sono tipici ugelli a turbolenza gli ugelli a cono pieno della serie AA, B, D, come tutti gli ugelli tangenziali.

3 UGELLI A DEFLESSIONE
Qui le forma del getto si ottiene convogliando il getto di liquido su di una superficie di forma opportuna, che deflette la vena liquida: essa è modificata ina una lamina fluida che abbandona lo spigolo della superficie sagomata e si rompe in gocce con la forma di getto desiderata. Sono tipici ugelli a deflessione gli ugelli a lama della serie K, e gli ugelli a spirale del tipo E.

4 ATOMIZZATORI AD ARIA COMPRESSA
Gocce fini e molto fini si possono ottenere con vari modelli di ugelli atomizzatori con frazionamento assistito da aria compressa. Informazioni dettagliate sono disponibili sul nostro Catalogo “Atomizzatori ad aria compressa” (CTG AZ). Ulteriori approfondimenti tecnici nella nostra pubblicazione “Spray Handbook” (CTG SH).

Diverse caratteristiche tecniche devono essere prese in considerazione per selezionare l’ugello corretto per una determinata applicazione.

1 EFFICIENZA DELL’UGELLO
Un ugello è un dispositivo che converte l’energia di pressione di una vena fluida nell’energia cinetica delle goccioline spruzzate. L’efficienza di un ugello è il rapporto tra energia del getto ed anergia assorbita. L’energia è usata per aumentare la velocità del liquido e creare lo spruzzo, la differenza è l’energia persa durante il processo per l’attrito. In base al tipo di ugello, e per superfici accuratamente lavorate, l’efficienza di un ugello varia tra il 55% e il 95% per i tipi comunemente usati nei processi industriali. Ciò non vale nel caso degli atomizzatori ad aria compressa che necessitano di un’energia molto più alta a causa delle perdite conseguenti al trasferimento di energia dall’aria compressa al liquido.

2 DIMENSIONI DELLE GOCCE
La dimensione delle gocce dipende dalla struttura dell’atomizzatore, dall’intensità di energia del liquido, tensione superficiale e densità del liquido. Le dimensioni delle gocce atomizzate non è uniforme. Pertanto, la dimensione media delle gocce diventa un fattore importante. Per es., la dimensione delle gocce nelle torri di raffreddamento gas è estremamente importante. Se sono troppo grandi non evaporano completamente e causano il malfunzionamento del collettore polveri. Viceversa, se le gocce sono troppo piccole, non si può abbassare la temperatura al livello voluto e i collettori di polveri si possono bruciare a causa dell’alta temperatura. Esistono quattro modi per esprimere la dimensione delle gocce: il Diametro Medio Sauter (DMS) è il più comunemente usato. Si riferisce al rapporto volume/area superficie di una goccia ed è spesso indicato come D32, μm(Micron) unit.(1μm=10-3mm).

3 ANGOLO DI SPRUZZO
L’ angolo di spruzzo è l’angolo formato dal cono di liquido che esce dall’ orifizio di un ugello. L’ ampiezza dell’angolo di spruzzo e la distanza fra l’orifizio e la superficie bagnata determinano l’area di copertura dello spruzzo. All’aumentare della distanza fra l’orifizio e la superficie l’effetto della forza di gravità modifica l’angolo originale. Questa variazione è influenzata da numerosi parametri, se volete avere una indicazione precisa contattate PNR indicando tutti i parametri di spruzzo.

4 FORZA DI IMPATTO
La forza di impatto è la forza generata dal getto d’ acqua deviato dalla superficie di impatto ed è espressa in Kg/cm2 od in lb/inch2. L’uniformità di una forza di impatto e della distribuzione del getto influenzano l’effetto di lavaggio. Alle stesse condizioni operative (stessa pressione e portata), diversi tipi di ugelli possono essere usati per eseguire un test di forza di impatto.

5 DISTRIBUZIONE
Gli ugelli sono progettati per distribuire lo spruzzo con geometrie diverse. Tali geometrie di spruzzo possono essere a dardo, a cono pieno, a cono cavo, a getto piatto, con getto piatto a lingua. Il design di un ugello mira alla uniformità ed alla forza d’impatto del getto spruzzato, sia che gli ugelli vengano utilizzati singolarmente o sovrapposti. Le illustrazioni forniscono informazioni dettagliate per una varietà di portate e sezioni di spruzzo.

UGELLI SPRUZZATORI

www.pnr.eu
[email protected]
+39 0383 344611

Ugelli a Getto Piatto

Ugelli a Cono Pieno

Ugelli a Cono Cavo

UGELLI SPRUZZATORI

Un ugello spruzzatore è un dispositivo che impiega l’energia di pressione di una vena liquida per frazionare il liquido in gocce, impartire alle stesse una certa velocità ed orientarle secondo una forma di getto ben definita. Le sue prestazioni possono essere rilevate e descritte con precisione secondo parametri tecnici ben definiti:
1. La portata di liquido in relazione al valore di pressione di alimentazione del liquido.
2. L’angolo di apertura del getto.
3. L’efficienza dell’ugello, ovvero il rapporto tra la energia cinetica del getto e l’energia utilizzata dall’ugello.
4. L’uniformità della distribuzione del getto sulla superficie bersaglio.
5. Il diagramma di distribuzione dimensionale delle gocce prodotte.
Ulteriori informazioni tecniche sono contenute nel nostro Manuale ‘Spray Handbook’.

TECNICHE DI PRODUZIONE DI UNO SPRUZZO

Molte differenti tecniche possono essere usate per frazionare un liquido e produrre un getto a spruzzo, e praticamente tutte sono usate al giorno d’oggi per impieghi industriali. Gli ugelli in questo Catalogo possono funzionare secondo i seguenti principi.

1 UGELLI A PRESSIONE
È il tipo più semplice, nel quale il liquido viene alimentato a pressione in una camera sulla parete della quale è stato aperto un orifizio di forma adatta. Il getto prodotto ha forma, angolo di spruzzo e portata dipendenti dalla forma e dal grado di finitura dell’orifizio. Sono tipici ugelli a pressione gli ugelli a lama delle serie GA, J, GX e GY.

2 UGELLI A TURBOLENZA
In questi ugelli il liquido, prima di essere introdotto nella camera dove è ricavato l’orifizio passa attraverso un condotto che gli impartisce un movimento di rotazione: appena uscito dall’orifizio il getto si apre pertanto con una forma conica a causa della forza centrifuga che agisce sulle gocce. A seconda del disegno dell’ugello ed alla tecnica usata per impartire il movimento di rotazione, le gocce possono essere confinate alla sola superficie esterna del cono (getto a cono cavo) oppure essere distribuite con uniformità nell’intero volume del cono (getto a cono pieno). Sono tipici ugelli a turbolenza gli ugelli a cono pieno della serie AA, B, D, come tutti gli ugelli tangenziali.

3 UGELLI A DEFLESSIONE
Qui le forma del getto si ottiene convogliando il getto di liquido su di una superficie di forma opportuna, che deflette la vena liquida: essa è modificata ina una lamina fluida che abbandona lo spigolo della superficie sagomata e si rompe in gocce con la forma di getto desiderata. Sono tipici ugelli a deflessione gli ugelli a lama della serie K, e gli ugelli a spirale del tipo E.

4 ATOMIZZATORI AD ARIA COMPRESSA
Gocce fini e molto fini si possono ottenere con vari modelli di ugelli atomizzatori con frazionamento assistito da aria compressa. Informazioni dettagliate sono disponibili sul nostro Catalogo “Atomizzatori ad aria compressa” (CTG AZ). Ulteriori approfondimenti tecnici nella nostra pubblicazione “Spray Handbook” (CTG SH).

CARATTERISTICHE TECNICHE UGELLI

Diverse caratteristiche tecniche devono essere prese in considerazione per selezionare l’ugello corretto per una determinata applicazione.

1 EFFICIENZA DELL’UGELLO
Un ugello è un dispositivo che converte l’energia di pressione di una vena fluida nell’energia cinetica delle goccioline spruzzate. L’efficienza di un ugello è il rapporto tra energia del getto ed anergia assorbita. L’energia è usata per aumentare la velocità del liquido e creare lo spruzzo, la differenza è l’energia persa durante il processo per l’attrito. In base al tipo di ugello, e per superfici accuratamente lavorate, l’efficienza di un ugello varia tra il 55% e il 95% per i tipi comunemente usati nei processi industriali. Ciò non vale nel caso degli atomizzatori ad aria compressa che necessitano di un’energia molto più alta a causa delle perdite conseguenti al trasferimento di energia dall’aria compressa al liquido.

2 DIMENSIONI DELLE GOCCE
La dimensione delle gocce dipende dalla struttura dell’atomizzatore, dall’intensità di energia del liquido, tensione superficiale e densità del liquido. Le dimensioni delle gocce atomizzate non è uniforme. Pertanto, la dimensione media delle gocce diventa un fattore importante. Per es., la dimensione delle gocce nelle torri di raffreddamento gas è estremamente importante. Se sono troppo grandi non evaporano completamente e causano il malfunzionamento del collettore polveri. Viceversa, se le gocce sono troppo piccole, non si può abbassare la temperatura al livello voluto e i collettori di polveri si possono bruciare a causa dell’alta temperatura. Esistono quattro modi per esprimere la dimensione delle gocce: il Diametro Medio Sauter (DMS) è il più comunemente usato. Si riferisce al rapporto volume/area superficie di una goccia ed è spesso indicato come D32, μm(Micron) unit.(1μm=10-3mm).

3 ANGOLO DI SPRUZZO
L’ angolo di spruzzo è l’angolo formato dal cono di liquido che esce dall’ orifizio di un ugello. L’ ampiezza dell’angolo di spruzzo e la distanza fra l’orifizio e la superficie bagnata determinano l’area di copertura dello spruzzo. All’aumentare della distanza fra l’orifizio e la superficie l’effetto della forza di gravità modifica l’angolo originale. Questa variazione è influenzata da numerosi parametri, se volete avere una indicazione precisa contattate PNR indicando tutti i parametri di spruzzo.

4 FORZA DI IMPATTO
La forza di impatto è la forza generata dal getto d’ acqua deviato dalla superficie di impatto ed è espressa in Kg/cm2 od in lb/inch2. L’uniformità di una forza di impatto e della distribuzione del getto influenzano l’effetto di lavaggio. Alle stesse condizioni operative (stessa pressione e portata), diversi tipi di ugelli possono essere usati per eseguire un test di forza di impatto.

5 DISTRIBUZIONE
Gli ugelli sono progettati per distribuire lo spruzzo con geometrie diverse. Tali geometrie di spruzzo possono essere a dardo, a cono pieno, a cono cavo, a getto piatto, con getto piatto a lingua. Il design di un ugello mira alla uniformità ed alla forza d’impatto del getto spruzzato, sia che gli ugelli vengano utilizzati singolarmente o sovrapposti. Le illustrazioni forniscono informazioni dettagliate per una varietà di portate e sezioni di spruzzo.

PNR Italia 27058 Voghera (PV) Italy – Via Gandini 2
Phone: +39 0383 344611 Fax: +39 0383 212489 E-mail: [email protected]