Search
Close this search box.

Tre cose da sapere sui filtri industriali

Magazine, PNR Service Lab

Come si fa manutenzione a un filtro industriale? Quali sono gli aspetti tecnici da conoscere?

 

Proteggere il proprio sistema di spruzzatura con un filtro industriale adeguatamente dimensionato è una importante norma a salvaguardia della vostra sicurezza.

PNR Italia dispone di un’ampia gamma di filtri industriali, dai più piccoli fino a quelli di grosse dimensioni progettati e costruiti sulle specifiche necessità della singola applicazione e nei materiali più adatti -anche doppi per funzionamento alternato e dotati di sistema per pulitura automatica programmata.

Premesse sui filtri industriali

Alcune premesse sui filtri industriali, per chiarificare la tipologia di filtri che produciamo ed anche la tipologia di liquido da filtrare.
Tipo di liquido filtrato
Si parla di filtrazione riferita a liquidi non viscosi e quindi, nella quasi totalità dei casi, di acqua sporca di contaminanti di varia provenienza. 
Tipi di contaminanti
Quando parliamo di contaminanti ci riferiamo ad inquinanti solidi o semisolidi, comunque mai a fluidi da separare dal fluido principale. 
Finalità della filtrazione
In generale la filtrazione di cui parliamo noi serve soprattutto a proteggere degli ugelli che sono posti a valle dei filtri stessi e per i quali i residui solidi possono rappresentare causa di ostruzione. 

Hai domande su un prodotto o hai bisogno di una
consulenza personalizzata?

Quali sono le cose da sapere sui filtri industriali?
Come e quando si fa manutenzione?
Quali sono le caratteristiche tecniche da tenere in considerazione per scegliere il filtro giusto?

Scopri le 3 cose da sapere sui filtri industriali

1 | QUANDO FARE MANUTENZIONE A UN FILTRO

Nella maggior parte dei filtri, il flusso di filtraggio del liquido da ripulire avviene dall’interno verso l’esterno dell’elemento filtrante e, pertanto, il contaminante si deposita sulla parete interna dell’elemento filtrante intasandolo e riducendo il flusso del fluido in uscita dal filtro con conseguente calo della pressione.
Di conseguenza, nel caso si rilevasse un calo della pressione del liquido in uscita del filtro, è probabile che sia necessario procedere alla manutenzione del filtro. 

2 | COME FARE MANUTENZIONE A UN FILTRO

FILTRI MANUALI
Sono i più semplici e richiedono l’intervento manuale di un operatore per la sostituzione del cestello filtrante;


FILTRI AUTOPULENTI CON RASCHIATORE
In questi filtri l’attività di pulizia della cartuccia filtrante è affidata a dei raschiatori (lame o spazzole) fissate ad un albero che viene messo in rotazione da un motoriduttore a sua volta attivato da un manometro differenziale che legge la differenza di pressione tra il fluido in ingresso e quello in uscita dal filtro stesso.
Durante le operazioni di pulizia si apre automaticamente una valvola di scarico, posta nella parte inferiore del corpo del filtro, che permette la fuoriuscita del materiale che intasa la cartuccia. Il flusso del liquido non si interrompe ma durante il ciclo di pulizia si riduce in modo sensibile.


FILTRI AUTOPULENTI IN CONTROLAVAGGIO
In questo tipo di filtro il lavaggio della/delle cartucce si ottiene sfruttando una parte del flusso di liquido pulito in uscita dal filtro che viene fatto fluire in senso contrario al flusso in filtrazione e quindi dall’esterno verso l’interno dell’elemento filtrante.
In tal modo l’elemento interessato si ripulisce e la differenza di pressione ritorna a valori normali. Anche in questa soluzione, durante il ciclo di pulizia, si ha una perdita di fluido e quindi un calo di portata.

3 | QUALI SONO LE CARATTERISTICHE TECNICHE DA TENERE IN CONSIDERAZIONE QUANDO SI SCEGLIERE UN FILTRO

Gli elementi che caratterizzano un filtro sono numerosi ma quelli fondamentali per un primo dimensionamento dell’apparecchiatura sono:

PORTATA

DIFFERENZA DI PRESSIONE

Articoli correlati

Nuovo prodotto | Rotosh, lavaggio barrique e tonneau

Rotosh è il la soluzione per lavare barrique e tonneau Il dispositivo di lavaggio Rotosh è la soluzione ideale per il lavaggio efficiente di barrique e tonneau. Rispondente alla Direttiva CE, offre prestazioni affidabili e risultati impeccabili ed è in...

Ugelli spruzzatori industriali: tre problemi e tre soluzioni 

Risoluzione dei problemi comuni degli spruzzatori nell’industria: una guida completa Gli ugelli spruzzatori sono componenti importantissimi in vari settori industriali, dall’agricoltura alla produzione di carta, passando per l’industria chimica.  Garantiscono l’applicazione precisa di liquidi, come acqua, sostanze chimiche e rivestimenti,...

Cinque domande da fare sui filtri per ugelli

Migliora le prestazioni degli ugelli spruzzatori con i filtri Gli ugelli sono essenziali in vari settori industriali, dall’agricoltura alla manifattura, dove l’applicazione precisa di liquidi o sostanze chimiche è cruciale. Tuttavia, la loro efficacia può essere compromessa senza una filtrazione...

UB3 A, la testa di lavaggio rotante con certificazione 3-A

Un nuovo prodotto per garantire la pulizia e l’igiene nei processi di produzione alimentare La testa di lavaggio rotante UB3 A è un dispositivo di lavaggio certificato 3-A 78-03, cioè secondo la norma statunitense che regola la progettazione e la produzione...