STEEL INDUSTRY

La guida completa alla scelta della giusta testa di lavaggio

Qual è la differenza tra teste rotanti mono-assiali, bi-assiali e sfere di lavaggio fisse?

La guida completa alla scelta della giusta testa di lavaggio

Qual è la differenza tra teste rotanti mono-assiali, bi-assiali e sfere di lavaggio fisse?

Le teste di lavaggio sono dispositivi appositamente studiati per il lavaggio di serbatoi industriali. Possono essere classiche teste fisse o anche modelli dall’alto grado tecnologico come teste rotanti mono e bi-assiali.

Come individuare la giusta testa di lavaggio per ogni esigenza?

La valutazione dell’efficienza di un dispositivo di lavaggio serbatoi deve tenere conto dei parametri di processo quali il tipo di materiale da rimuovere, le pressioni e le temperature di lavoro e i tempi delle varie fasi del ciclo di lavaggio.

Nella fase di scelta della testa di lavaggio è opportuno verificare che:
• il raggio di bagnatura sia adeguato alla dimensione del serbatoio;
• la portata scelta sia in grado di assicurare a tutta la area interna del serbatoio il corretto quantitativo di soluzione detergente per unità di superficie;
• la forza di impatto del getto ed il tempo richiesto per completare un ciclo di lavaggio siano adeguati alla tipologia di prodotto e/o di processo.

La nostra esperienza ci ha permesso di mettere a fuoco 4 concetti di importanza fondamentale che occorre considerare nella determinazione del corretto ciclo di lavaggio e quindi nella scelta della giusta testa di lavaggio.

1 | UNA FILTRAZIONE APPROPRIATA PER IL LIQUIDO DI LAVAGGIO
Un dispositivo di lavaggio serbatoi presenta passaggi interni di piccola dimensione e parti lavorate con grande precisione. Nei casi dove il processo di lavaggio viene effettuato con soluzioni in ciclo chiuso è necessario accertarsi che le particelle solide eventualmente disperse nel liquido non eccedano la dimensione massima raccomandata per quel dispositivo. Se non si usa un liquido pulito, è sempre necessario montare in linea un filtro di caratteristiche adeguate.

2 | UNA SCELTA CORRETTA PER PROCESSO E SOLUZIONE DI LAVAGGIO
Un ottimo risultato può essere ottenuto solo quando si siano scelti in modo appropriato i parametri fondamentali del processo, come la soluzione detergente di lavaggio, la giusta temperatura, la pressione del liquido e la durata delle varie fasi del lavaggio.

3 | UN MECCANISMO MOTORE ADEGUATO
La varietà di prodotti che occorre rimuovere dalle pareti di un serbatoio è vastissima. Un processo di lavaggio può andare da un rapido risciacquo a bassa pressione e temperatura ambiente, ad un processo temporizzato con una soluzione studiata specificamente ad alta temperatura ed alta pressione. Quest’ultima situazione richiede sia un moto lento dei getti fluidi rotanti che devono colpire la parete senza rompersi in gocce e perdere forza di impatto, sia un percorso dei getti studiato con precisione per evitare che il getto passi sullo stesso punto ad ogni giro.

4 | DISTANZA DI LAVAGGIO E DI BAGNATURA
Non è possibile definire la distanza alla quale un dato dispositivo riesce a lavare un serbatoio senza citare le precise condizioni del processo, come il prodotto da eliminare, la soluzione di lavaggio, la pressione e la temperatura dei getti di lavaggio. Tale valore può solo essere determinato a seguito di prove per ogni singolo processo. È invece possibile definire un raggio come distanza di bagnatura, ovvero la distanza alla quale un dato dispositivo riesce a bagnare l’intera superficie interna di un serbatoio: in queste condizioni occorre considerare che il fluido colpisce la parete solamente con una frazione della sua originaria forza d’impatto.

Applicazioni delle teste di lavaggio

Quali industrie impiegano le teste di lavaggio? Per che attività?

INDUSTRIARESIDUO DA RIMUOVERETIPI DI ATTREZZATURATESTE DI LAVAGGIO PNR UTILIZZATE
CHIMICA, VERNICI
E RIVESTIMENTI
VERNICI / POLIMERI
RESINE / ADESIVI
SIGILLANTI / LATTICI
ACRILICI
MISCELATORI / AGITATORI
REATTORI DI PROCESSO
SERBATOI DI PROCESSO
SERBATOI DI STOCCAGGIO
CISTERNE IBC
BIDONI
UBB / UBE / UBT
UKD / UKR
ALIMENTARELATTICINI / SPREMUTE / SUCCHI
ZUCCHERI / ZUPPE
INGREDIENTI ALIMENTARI SURGELATI
BOLLITORI / FRIGGITORI
SERBATOI DI STOCCAGGIO
VAGONI FERROVIARI
MISCELATORI / FRULLATORI
TORRI DI ESSICAZIONE
UA3 / UA0 / UBB
UBC / UBD / UBE
UBF / UBT / UBX
UKD / UKR
FARMACEUTICAMEDICINALI / POLVERI
PRINCIPI ATTIVI
FRULLATORI
FERMENTATORI
CISTERNE IBC / BIDONI
SERBATOI DI STOCCAGGIO
TORRI DI ESSICAZIONE
UA0 / UAC / UBA
UBB / UBC / UBD
UBE / UBF / UBT
UBX / UKD / UKR
CARTA E
CELLULOSA
ACCUMULI DI CARTA
INCHIOSTRI / COLORANTI
AGITATORI
MISCELATORI
CISTERNE IBC / CONTAINERS
CAMION CISTERNA
UBA / UBB / UBC
UBE / UBT / CH
PETROLCHIMICAPETROLIO CRUDO
RESIDUI DI COMBUSTIBILI
BIOMASSE
SERBATOI DI STOCCAGGIO
SERBATOI DI PROCESSO
CAMION CISTERNA
UBT
IGIENE PERSONALESHAMPOO / LOZIONI
CREME / OLII
COSMETICI / PROFUMI
MISCELATORI
FRULLATORI
BOLLITORI
ESSICATORI
CONTENITORI
SERBATOI DI STOCCAGGIO
UBB / UBC / UBE
UBT / UKD / UKR
ENOLOGICAVINO / MOSTO
AROMI / ZUCCHERI
FERMENTATORI
BOTTI / FUSTI
SERBATOI DEL VINO
UA3 / UBB / UBE
UBF / UBT / UKD
UKR
BIRRAIAMALTO / LIEVITO
MISCELA DI AMMOSTAMENTO
MOSTO / BIRRA
FERMENTATORI / BOLLITORI
SERBATOI DI AMMOSTAMENTO
WHIRLPOOL / MATURATORI
TINI DI PRE-BOLLITURA
UBT / UBX / UKD
UKR
TRASPORTISUCCHI D’ARANCIA
PRODOTTI CASEARI
INGREDIENTI ALIMENTARI
OLII / PRODOTTI CHIMICI
CISTERNE
(PER SFUSI SECCHI E UMIDI)
VAGONI FERROVIARI
FUSTI / CISTERNE IBC
CONTAINERS / SERBATOI ISO
UBT / UKD / UKR
CANTIERISTICALIQUAMI ORGANICI
ALGHE MARINE
LAVAGGIO CAMERE NERE
DEPURAZIONE CISTERNE
SANIFICAZIONE CISTERNE
UBC

Quali sono le tipologie di teste di lavaggio disponibili e perché sceglierle?

TESTE ROTANTI MONO-ASSIALI

Sono dispositivi dove la parte mobile ruota attorno ad un asse concentrico con quello del tubo di alimentazione. Sono adatte a processi di risciacquo per il trattamento di prodotti con bassa resistenza alla eliminazione.

TESTE ROTANTI BI-ASSIALI

È la classe più sofisticata di dispositivi di lavaggio, dove getti ad alto impatto si muovono lentamente con un movimento combinato ruotando attorno ad un asse verticale e uno orizzontale. Il meccanismo è progettato in modo che i getti in pressione coprano percorsi differenti ad ogni giro, al fine di non lasciare alcuna parte della superficie da lavare non trattata.

SFERE DI LAVAGGIO FISSE