Ugelli: plastica o acciaio?

Come si sceglie il materiale per un ugello?

Ugelli: plastica o acciaio?

Come si sceglie il materiale per un ugello?

Ugelli: plastica o acciaio? Scegliere l’ugello giusto per un’applicazione non è sempre semplice. Ci sono molte variabili da considerare e valutare, una tra queste è il materiale di cui è composto l’ugello. Le caratteristiche intrinseche del materiale possono estendere o accorciare la vita operativa dell’ugello, ma anche influire positivamente o negativamente sulle sue performances.
Fai click qui se desideri approfondire tutti i materiali a disposizione

In questo articolo approfondiamo alcune delle caratteristiche di due materiali disponibili per gli ugelli: plastica o acciaio?

Quali sono i fattori ambientali -e non- da considerare per scegliere il materiale più adatto ad una determinata applicazione?

La scelta del materiale più adatto per un ugello è di primaria importanza perché la durata operativa di un ugello dipende proprio dal materiale con cui è costruito. Alcuni fattori influiscono sulla vita di un ugello oppure la diminuiscono, tra i quali:

Ugelli: plastica o acciaio?

Quali sono le differenze tra plastica e metallo per gli ugelli spruzzatori?

Plastica e acciaio hanno delle caratteristiche fisiche e chimiche differenti che possono influenzare la scelta di uno o dell’altro per gli ugelli.

ACCIAIO INOSSIDABILE

È una lega di ferro e carbonio, con l’aggiunta di elementi quali cromo, nickel, molibdeno, vanadio, titanio. Gli acciai più diffusi nel nostro settore vanno dal 303 fino al 316L. Quest’ultimo è quello impiegato per applicazioni speciali, grazie alla maggiore durezza e resistenza all’erosione ma soprattutto per la resistenza agli attacchi chimici. Le varie tipologie di acciaio presentano diversi gradi di saldabilità, dal 303 poco saldabile fino al 304 e 316L che permettono saldature di ottima qualità e tenuta e sono quindi gli acciai usati per impieghi alimentari.

RESISTENZA ALLE ALTE TEMPERATURE DELL’ACCIAIO

L’acciaio è un materiale assai resistente alle alte temperature, fino ai 500°. Se il vostro ambiente è molto caldo o se il liquido spruzzato lo è, l’acciaio inossidabile è un’ottima scelta.

RESISTENZA ALLA CORROSIONE DELL’ACCIAIO

L’acciaio in generale non può essere annoverato tra i materiali più resistenti alla corrosione. Se è previsto l’uso di sostanze chimiche particolarmente aggressive, la plastica può essere una buona scelta.
Vediamo nel dettaglio la resistenza alla corrosione delle diverse tipologie di acciaio:

ACCIAIO INOX AISI 303
Buona resistenza: esposizione atmosferica, sostanze alimentari, sostanze chimiche organiche.
Bassa resistenza: cloridi, acidi riduttori e oltre gli 800°.

ACCIAIO INOX AISI 316
Buona resistenza: atmosfera, gran numero di sali, acidi organici, sostanze alimentari.
Bassa resistenza: soluzioni di acidi riduttori

ACCIAIO INOX AISI 316L
Buona resistenza: atmosfera, gran numero di sali, acidi organici, sostanze alimentari.
Bassa resistenza: soluzioni di acidi riduttori

ACCIAIO INOX AISI 420 | ACCIAIO INOX AISI 416
Buona resistenza: acqua potabile, vapore, benzina, petrolio, alcool, ammoniaca.

MATERIE TERMOPLASTICHE

Sono quelle materie plastiche che possono essere fuse ad alta temperatura e stampate con una pressa ad iniezione ed uno stampo. Tra le più usate per ugelli il cloruro di polivinile (PVC), polipropilene (PP), Il fluoruro di polivinilidene (PVDF), che presentano ciascuno delle specifiche caratteristiche di resistenza a temperatura e aggressione chimica. La scelta del materiale più adatto viene decisa in base al materiale usato nelle altre parti dell’impianto, quali tubazioni e valvole.

RESISTENZA ALLE ALTE TEMPERATURE DELLE MATERIE TERMOPLASTICHE

La resistenza della plastica alle alte temperature è bassa. All’aumentare delle temperatura, la plastica si scioglierà e si deformerà. Consigliamo quindi, se la vostra applicazione prevede alte temperature, di orientarvi su degli ugelli in acciaio.

RESISTENZA ALLA CORROSIONE DELLE MATERIE TERMOPLASTICHE

Resistenza chimica e resistenza alla corrosione sono tra i maggiori vantaggi offerti dai materiali plastici rispetto ai metalli. Scegliendo la giusta famiglia di polimero, è possibile far fronte alle condizioni ambientali più aggressive senza la necessità di protezioni aggiuntive come trattamenti superficiali, verniciatura o protezione catodica.

Hai domande su un prodotto o hai bisogno di una consulenza personalizzata? Contattaci!