Search
Close this search box.
SETTORE
Industria farmaceutica e cosmetica
APPLICAZIONE
Lavaggio
SETTORE

Industria farmaceutica e cosmetica

APPLICAZIONE

Lavaggio

PROBLEMA

Pulizia profonda di un’autoclave

SOLUZIONE

Tre linee di lavaggio con teste di lavaggio e ugelli

La sterilizzazione dei dispositivi medici

Scopri la soluzione di PNR Italia per pulire in profondità l’interno delle autoclavi destinate all’ambito sanitario. 

Il settore

La sterilizzazione dei dispositivi medici rappresenta uno dei momenti principali nel processo di prevenzione e controllo delle infezioni. Tra i metodi di sterilizzazione maggiormente in uso vi sono l’impiego di vapore saturo, ossido di etilene, perossido di idrogeno e acido peracetico.
In particolare, la sterilizzazione con vapore saturo sfrutta l’azione del vapore fluente o saturo (autoclave); elimina i microrganismi mediante denaturazione di loro proteine e altre biomolecole. La sterilizzazione mediante autoclave è quella più diffusa essendo poco costosa e non tossica e data la sua buona capacità di penetrazione.

La temperatura di sterilizzazione normalmente impiegata è di 134°C a 2,1 bar. Il tempo, come esposizione minima dei dispositivi, risulta essere dai 5 ai 7 min.

Il problema

Il cliente che ci ha contattati è un produttore di sistemi di lavaggio e sterilizzazione in ambito medico-sanitario, farmaceutico e per i laboratori di ricerca.

La richiesta del cliente era quella di progettare un sistema per la pulizia di un’autoclave dedicata al lavaggio di vassoi in ambito ospedaliero. 

Le soluzioni di PNR Italia, come ugelli e teste di lavaggio, sono utili nella fase di pulizia delle autoclavi, che vengono sottoposte a regolari cicli di lavaggio.

La soluzione

Il nostro ufficio tecnico ha elaborato un sistema per la pulizia interna dell’autoclave composto da tre linee differenti di ugelli e teste di lavaggio.

La prima linea si compone di due teste di lavaggio UBD poste nella parte superiore dell’autoclave.
La seconda linea comprende in totale 41 teste di lavaggio rotanti UBF, 15 sul lato destro, 15 sul lato sinistro e 11 nella parte superiore.
In ultimo, 12 ugelli a cono pieno D sono posizionati sul fondo dell’autoclave.

AUTOCLAVE
SEZIONE

1 | Impronta spruzzo ugelli D
2 | UBF

AUTOCLAVE
SEZIONE

3 | UBD

I vantaggi

La soluzione che abbiamo progettato assicura una pulizia approfondita dell’autoclave, rispettando gli standard sanitari richiesti dall’applicazione del macchinario.

D

UGELLO A CONO PIENO

Gli ugelli a cono pieno D con vorticatore a X ad ampio passaggio offrono una gamma completa di angoli di spruzzo, portate che variano tra 1.18 e 1.420 litri al minuto e connessioni da 1/8″ fino a 4″.

UBD

TESTA DI LAVAGGIO ROTANTE

La testa di lavaggio rotante UBD presenta un rotore progettato per creare in tempi rapidissimi un turbine di gocce che ricopre quasi istantaneamente tutta la superficie interna del serbatoio. É pertanto possibile, per quei casi dove il materiale da eliminare non sia molto viscoso o difficile da distaccare dalla parete, realizzare cicli di lavaggio completi in tempi brevissimi. 

UBF

TESTA DI LAVAGGIO ROTANTE

Sono disegnate per essere introdotte in aperture di dimensioni limitate, per esempio per la pulizia di impianti o contenitori dove non è possibile introdurre le consuete teste di lavaggio ed occorra una portata limitata.

Hai domande su un prodotto o hai bisogno di una
consulenza personalizzata?

Casi studio correlati